Bach – Le Cantate

Produzione Coro FVG

Presentazione

Prosegue l’ambizioso progetto che vede il Coro del Friuli Venezia Giulia proporre l’integrale delle Cantate Sacre di J.S. Bach. Progetto cominciato circa 20 anni fa che nel 2023 vedrà il coro raggiungere le 100 Cantate eseguite. Nel corso degli anni si sono succeduti alla direzione grandi interpreti e giovani promesse della direzione e della musica antica. Da Gustav Leonhardt, Ton Koopman, Cristophe Coin, Andrea Marcon fino ai giovani studenti neodiplomati in direzione corale. E’ il caso del concerto di Polcenigo dove alla direzione ci sarà Anna Molaro, giovane violoncellista, gambista e diplomata in direzione di coro.
La Cantata BWV 97, In Allen meinen Taten, composta a Lipsia nel 1734 per un’occasione sconosciuta, è una di quelle ampie pagine del Kantor tedesco, suddivisa in 8 versi, e altrettante arie e recitativi, con la consueta varietà di struttura compositiva e organico strumentale.
Il concerto, che vede la partecipazione, su strumenti originali, dell’Orchestra San Marco di Pordenone, che da diversi anni condivide questo progetto visionario con il Coro, è inserito in un triduo di concerti, volti a declinare 3 aspetti della personalità di Bach.
Per l’appuntamento di Polcenigo, dedicato all’aspetto umano della geniale mente di Bach, il pubblico verrà accompagnato, a più riprese in alternatim alla musica con la lettura di alcune lettere pubbliche e private di Bach che dischiuderanno alcuni lati caratteriali poco conosciuti della sua personalità, sfatando anche alcuni miti che ne hanno amplificato solamente alcuni aspetti.

Esecutori

Coro del Friuli Venezia Giulia
Orchestra San Marco di Pordenone su strumenti originali

Curriculum

Il Coro del Friuli Venezia Giulia è nato nel 2001 e da allora ha effettuato quasi 500 concerti tra prime assolute e concerti tenuti in tutta Italia ed Europa. Caratterizzato dalla gestione modulare del suo organico, il complesso può trasformarsi dal piccolo ensemble atto a interpretare meglio il repertorio rinascimentale e barocco fino ad arrivare al grande coro sinfonico. Collabora con rinomati interpreti della musica antica, classica, contemporanea, jazz, pop e numerose orchestre europee: la Capella Savaria in Ungheria, i Solamente Naturali di Bratislava, la Venice Baroque Orchestra e l’ Orchestra S. Marco per la musica antica, la FVG Orchestra, l’Orchestra della Radio Televisione Serba, l’Orchestra della Radio Televisione e la Filarmonica di Ljubljana , la Junge Philarmonie Wien, l’Orchestra Toscanini di Parma, l’ Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e molte altre per il repertorio sinfonico. Oltre ad una ragguardevole attività in Friuli Venezia Giulia, è stato ospite dei più prestigiosi Festival e delle Stagioni concertistiche, tra cui spicca il Festival Monteverdi di Cremona, Società del Quartetto e Pomeriggi Musicali di Milano, Emilia Romagna Festival, Musikverein di Klagenfurt, Stadttheater di Klagenfurt, Wien Musikwoche, Lubjana Festival, Mittelfest, Ravenna Festival, Festival MI.TO, Stresa Festival, Festival Internazionale dell’Isola d’Elba, Innsbrucker Festwoche der Alte Musik, Les Concerts Parisien, Astana Festival, ecc. E’ stato diretto da quasi 100 direttori tra cui spiccano i nomi di Riccardo Muti, Gustav Leonhardt, Ton Koopman, Andrea Marcon, Filippo Maria Bressan, Luis Bacalov ( premio Oscar recentemente scomparso di cui ha eseguito in prima assoluta l’opera Estaba La Madre dedicata alla madri di Plaza de Mayo e la Misa Tango) Bruno Aprea, Marco Angius, George Pehlivanian, Uros Lajovic. Significative le collaborazioni per la musica leggera con Andrea Bocelli, Tosca e Simone Cristicchi, i concerti etnici con artisti del calibro di J. Gasparyan, le performance jazz con M.Stockhausen, E. Rava, J.Surman, K. Weehler, J.Taylor, G. Venier, con i quali ha spesso proposto opere in prima assoluta. Uno dei progetti più ambiziosi del coro è quello di eseguire, nel corso degli anni, tutte le oltre 200 Cantate Sacre di J.S. Bach (già metà del percorso è stato fatto) e grande risalto ha avuto nella Pasqua del 2012 l’esecuzione a Udine, in tre sere consecutivi, della Passione secondo Giovanni, della Passione secondo Matteo e della Messa in si minore, sotto la direzione di Filippo Maria Bressan, Andrea Marcon e Paolo Paroni.

I Concerti con Riccardo Muti sono andati più volte in onda su Rai 1 in eurovisione così come i concerti con Gustav Leonhardt su Rai 2 e Rai 3. Nel 2016 ha intrapreso una felice collaborazione con il celebre violoncellista Mario Brunello che sta portando il coro nei più importanti cartelloni e Festival europei.

Nel novembre del 2022 è stato invitato a tenere un concerto con l’esecuzione della Seconda Sinfonia di Mahler nella Sala d’oro del Musikverein di Vienna, primo e unico coro del Friuli Venezia Giulia, in una serata che ha visto il tutto esaurito.

Prossimi eventi

17 Mag 2024 Ore 11:00

La serva padrona – G.B.Pergolesi

BAROCCO EUROPEO
Teatro Zancanaro
Viale Pietro Zancanaro, 2, 33077 Sacile PN
Ingresso Libero
Vai al programma
17 Mag 2024 Ore 21:00

La serva padrona – G.B.Pergolesi

BAROCCO EUROPEO
Teatro Zancanaro
Viale Pietro Zancanaro, 2, 33077 Sacile PN
Ingresso Libero
Vai al programma