L’Arte del Violino alle soglie del Classicismo – Tartini, Locatelli, Pugnani

Programma

Gaetano Pugnani (1731 – 1798)
Sonata Op 6 n 4, in Sol min
violino e basso continuo

Pietro Antonio Locatelli (1695 – 1764)
Sonata Op 8 n 2, in Do magg
violino e basso continuo
______________________

Giuseppe Tartini (1692 – 1770)
Op 2 n 1 in Re magg
violino e basso continuo

Gaetano Pugnani (1731 – 1798)
Sonata Op 6 n 5, in Do magg
violino e basso continuo

Presentazione programma

Le Sonate proposte all’ascolto, composte allo scadere della metà del ‘700, costituiscono un capisaldo dello sviluppo del virtuosimo strumentale, contribuendo, compositivamente, al netto distaccarsi dai formalismi barocchi verso la sinteticità settecentesca.

Vivono pertanto di questa spinta all’abbandono della struttura contrappuntistica, di derivazione barocca, verso la maggior rarefazione armonica, anticipatrice dell’emergente Classicismo…

Curriculum

Gianpiero Zanocco

E’ nato a Treviso nel 1979. Nel 2000 si è diplomato presso il conservatorio “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto sotto la guida del Maestro Michele Lot ottenendo il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore. Ha frequentato corsi di perfezionamento in violino con i maestri R. Zanettovich, G. Carmignola, D. Bogdanovich e ha studiato musica da camera con il Trio di Trieste, presso la scuola di alto perfezionamento di Duino, e con l’Altemberg Trio, presso l’Accademia di Pinerolo.

È stato premiato alla Rassegna nazionale d’archi “Mario Benvenuti” di Vittorio Veneto e ha vinto il primo premio sia al  Concorso Internazionale di musica da camera “Città di Minerbio”, in duo con la pianista Maddalena Falda, sia al X Concorso Internazionale “Carlo Soliva” di Casale Monferrato, come membro del Trio Canova.

Come camerista si è esibito in diverse formazioni, partecipando a prestigiosi Festivals e spaziando dal repertorio barocco a quello del Novecento. Dal 2003 è membro della Venice Baroque Orchestra, con cui si esibisce regolarmente nelle più importanti sale del mondo, in qualità di solista, e di cui attualmente ricopre il ruolo di  Primo violino di spalla.

Come didatta, nel 2010 è stato curatore del progetto orchestrale “Crescere in musica” di Thiene, ha insegnato violino presso la scuola di musica Musiteca e  dall’estate del 2012  tiene corsi di perfezionamento in violino e musica  da camera assieme ai maestri M. Lot e F. Bonomo. Dal 2019 è docente  di violino  presso l’Istituto musicale “A. B. Michelangeli”.

Sono da annoverare prestigiose collaborazioni cameristiche con V. Mendelssohn, T. Campagnaro, D. Nordio, D. Rossi, M. Somenzi, F. Gamba.

Ha collaborato con l’Orchestra d’archi Italiana, L‘Arte dell’arco, i Solisti Italiani, la Fenice di Venezia.

In qualità di violino di spalla viene invitato regolarmente a suonare con l’orchestra regionale Filarmonia Veneta, l’Orchestra da camera di Padova, la Mittel Europa Orchestra, il Pomo d’oro e l’orchestra Lorenzo da Ponte.

È primo violino concertatore anche dell’ orchestra barocca Amici Veneziani.

Ha inciso per Deutch Grammophon (Venice Baroque Orchestra), Amadeus (Solisti Italiani), Brilliant (Arte dell’Arco), ORT (Solisti Italiani), Sony (Amici Veneziani).

 

Donatella Busetto

Conseguita la Maturità Scientifica presso il Liceo Flaminio di Vittorio Veneto, si è diplomata in Pianoforte col massimo dei voti al Conservatorio “B. Marcello di Venezia. Si è perfezionata con i Maestri G. Lovato e M. Campanella. Ha studiato Organo al Conservatorio J. Tomadini di Udine e si è diplomata in Clavicembalo presso il conservatorio “B. Marcello” di Venezia. Solista e continuista in formazioni cameristiche, collabora con vari ensemble, tra cui I Solisti di Mosca, prestando una particolare cura filologica per gli strumenti impiegati.

Master e perfezionamento: Corsi di Musica Antica della Fondazione Cini di Venezia sotto la guida dei Maestri Edward Smith, Scott Ross, Bob Van Asperen. Corso di Direzione d’Orchestra presso l’European Conducting Academy in Vicenza con i M° Romolo Gessi e Lior Shambadal.

È stata docente di Pianoforte ed Educazione Musicale presso gli Istituti Superiori della Provincia di Pordenone. Per più di trent’anni è stata organista presso il Duomo di San Nicolò in Sacile.

E’ fondatrice dell’Associazione BAROCCO EUROPEO www.barocco-europeo.org e del gruppo Cenacolo Musicale, nonché ideatrice del FESTIVAL MUSICANTICA e dei Seminari Internazionali Musica Barocca – LABORATORIO PER L’OPERA BAROCCA, di Sacile.

Con il gruppo da lei fondato, Cenacolo Musicale, ha realizzato svariati progetti ed allestimenti di spettacoli che, partendo da un’intenzione di recupero di repertori particolari e superando il cliché del concerto, potessero strutturarsi sulla base di un tessuto comprensivo di più aree espressive, dalla teatrale , alla coreutica, alla visivo-multimediale.

Nel 2016 ha realizzato il CD “Se con stille frequenti” per la ARCANA, Outhere, su repertorio duettistico, con la collaborazione di Sara Mingardo, e alcune delle migliori voci dei Seminari Internazionali, ottenendo lusinghieri riconoscimenti di critica specializzata, presso importanti riviste Italiane e straniere: Amadeus, Musica, Classic Voices, Avant Scène Opéra, Reviews Tijdschrift Oude Muziek, Gramophone.

Con il LABORATORIO PER L’OPERA BAROCCA ha ideato e realizzato lo spettacolo Zefiro Torna – i madrigali di Monteverdi (con la direzione di Gianluca Capuano), l’allestimento dell’Intermezzo Palandrana e Zamberlucco di A. Scarlatti, presso i Festival Carniarmonie di Udine e PAN OPERA FESTIVAL di Panicale, Umbria, l’allestimento di BACOCCO E SERPILLA realizzato presso i festival MusicAntica di Sacile, Festival Tartini di Pirano e il Vicenza in Lirica.

Nel 2001 ha vinto il secondo premio al Concorso di Composizioni per la Scuola di Base organizzato dalla CLAPS di Pordenone, ottenendo la pubblicazione nella raccolta Giro Giro Canto edita da Pizzicato nel 2008. Alcune sue composizioni per vari organici sono depositate presso la SIAE. A novembre 2017 è stata selezionata tra i vincitori del Concorso di Composizione per Cori di Bambini indetto dalla Feniarco. I brani sono stati pubblicati sugli ultimi due volumi 6 e 7 della collana Giro Giro Canto Edizioni Feniarco. Quest’anno è risultata tra i vincitori del Concorso di Composizione indetto da Feniarco e dedicato alla produzione letteraria di Gianni Rodari, nell’occasione dei 100 anni dalla nascita. Il brano sarà edito nella collana in stampa a maggio dell’anno prossimo.

Prossimi eventi

25 Set 2021 Ore 20:30

Qual per ignoto calle, Eros e Affetti al tramonto della Serenissima

Cenacolo Musicale
16 Ott 2021 Ore 21:00

L’IMPRESARIO DELLE CANARIE – Domenico Sarro

BAROCCO EUROPEO
SALA BARTOLI - Ridotto del Teatro ROSSETTI
Trieste