Musica Poetica – Praga

Barocco e Primo Classicismo in terra ceca...

Programma

Collezione musicale di Kroměříž (XVII. secolo)

Anonimo – Balletti a 3
Intrada – Monterade – Ballet – lamento – Duble – Masto – Sarabanda

Anonimo – O quam suavis

Bertali (1605 – 1669) – Sonata in e minore per violino e continuo

J. Vejvanovský (1640 – 1693) – Salve regina

Michna di Otradovice (1600 – 1676) – canzone dalla collezione Liuto ceco

Mazák (1609 – 1661) – canzone dalla collezione Cultus harmonicus

A. Benda (1722 – 1796) – Trio sonata E maggiore (Moderato)

D. Zelenka (1679 – 1745) – Aria dell´angelo dell´opera religiosa „San Venceslao“

Benda (1709 – 1786) – Sonata per flauto e basso continuo

J. A. Benda (1722 – 1796) – aria Mio ben ricordati (Collezione di arie italiane)

Presentazione

Il programma di musica barocca ceca di questa sera contiene opere di famosi compositori cechi e repertorio proveniente dalla famosa collezione del vescovo di Kroměříž. Questa collezione é stata realizzata dal vescovo Carlo II. Lichtenstein – Castelcorno nell´anno 1694. In questa raccolta si trovano copie delle partiture che trascrivevano i maestri della  cappella  episcopale per le esecuzioni in ambito liturgico.

Probabilmente la raccolta più copiosa è quella del maestro di cappella e trombettista P. J. Vejvanovský. Anche la Sonata per violino e continuo di Bertali proviene da questa collezione.

Molto popolare nella musica barocca ceca è anche lˇautore A. V. Michna di Otradovice. Uomo dalle molteplici professioni – poeta, compositore, organista, maestro del coro e gestore d´osteria – ha scritto circa 230 composizioni, concentrate in 5 raccolte.

Alberico Mazak era un importante compositore e teorico di 17 ° secolo. Mazák è originario di Ratiboř in Slesia, regione che apparteneva alle terre della Corona ceca.  A vent’anni entrò nel monastero cistercense di Heiligenkreuz presso Vienna, dove ha vissuto fino alla morte. Le sue opere di maggior rilievo sono presenti nelle tre collezioni del Cultus Harmonicus.

Il piu importante compositore del barocco ceco era Jan Dismas Zelenka. Nato a Louňovice, dopo aver  studiato al collegio dei Gesuiti a Praga, a trent´anni si trasferì alla corte di Augusto II il Grande  a Dresda. Ha scritto quasi 250 compositioni, sopratutto opere sacre (messe, requiem, oratorie). Le opere che rappresentano l’apice dell´epoca barocca alta includono “Sub olea pacis et palma virtutis” – Melodrama de sancto Wenceslao e le sue composizioni strumentali.

Jiri Antonin Benda è originario di  Staré Benátky (Vecchia Venezia). Nel 1742 si trasferì con la famiglia a Berlino, su invito del re prussiano Federico II, che ammirava la musica di suo fratello maggiore František, compositore e virtuoso del violino.

Georg Benda è vissuto dal 1750 come maestro di cappella in Gotha. Qui ha cantato anche sua sorella Anna Francesca, a cui Georg dedicò la sua Collezione di arie italiane. Benda ha composto musica profana e sacra, opere e intermezzi, ma sopratutto ha celebrato la nuova forma musicale – il melodramma. Con suo fratello František sono rappresentanti del primo classicismo.

Esecutori

Janků/ mezzosoprano

Kalová / violino

Lukášová / flauto traverso

Stávková / viola da gamba

Čermák / cembalo

Biografia

L‘Ensemble da camera Musica Poetica è stata fondata nel 1998 come un gruppo di giovani professionisti interessati all‘interpretazione storica della musica antica. Il nome del gruppo riflette l‘obiettivo dei suoi programmi di concerto – il collegamento della musica barocca e della poesia barocca. I membri dell’Ensemble suonano copie di strumenti storici – cembalo, viola da gamba, flauto barocco, violino barocco, canto e recitazione. L‘attività del gruppo si sviluppa in concerti sia in patria che all’estero. Ensemble crea anche progetti non convenzionali (spettacoli Cabaret barocco di Vespillo, Händel in Italia, melodramma Pigmalione di J. A. Benda). Durante il suo ciclo di concerti  „Barocco nei paesi europei“ ha progettato concerti sulla poesia e musica barocca delle 9 nazioni d´Europa. Il nostro obiettivo è quello di trasmettere l’atmosfera dell´eta barocca, che può essere per noi anche oggi una fonte d’ispirazione.

Jana Janků (mezzosoprano) si è laureata all’Accademia di Musica Antica e musicologia all’Università Masaryk di Brno. Ha partecipato a numerosi master classes, dove ha lavorato con i più noti artisti europei -. Barbara Schlick, Marius van Altena, Roberto Gini, Evelyn Tubb). Si è esibita in diversi ruoli nelle opere barocche, ha cantato in concerti con orchestre ceche Janacek Filharmonica Ostrava, Moravia Filharmonica, Filarmonica di B. Martinů Zlin, Czech Virtuosi e con conduttori (T. Netopil, T. Hanak, R. Štúr). Lei è il fondatrice e direttore dell’ensemble Musica Poetica e dramaturg del suo ciclo „Barocco nei paesi europei“. Collabora con altri gruppi di musica antica e con gruppo di musica moderna Ensemble Opera Diversa.

Prossimi eventi

04 Ago 2019 Ore 21:00

Care luci del mio bene – Bononcini vs Handel

Festival Carniarmonie
Parrocchia dei Santi Ilario e Taziano
Enemonzo UD
Ingresso Libero
Vai al programma
06 Ago 2019 Ore 21:00

Concerti da Camera da Vivaldi a Tartini – Ensemble TERZO SUONO

Barocco Europeo
Ex Convento di S. Francesco
Via della Motta, 13, 33170 Pordenone PN
Ingresso Libero
Vai al programma