BAROCCO EUROPEO nel FUS – Fondo Unico per lo Spettacolo

Un’ottima notizia a Festival in corso! Con un ottimo punteggio BAROCCO EUROPEO è entrato nel FUS – Fondo Unico per lo Spettacolo per la triennalità 22-24 per la Regione Friuli Venezia Giulia. Siamo orgogliosi di considerare che la qualità delle proposte artistiche di questi venti anni di attività sia stata pienamente riconosciuta dal Ministero per la Cultura. L’ingresso nel FUS rappresenta perciò sia un traguardo importante che un nuovo trampolino di lancio per futuri progetti!

Riapertura termini iscrizione Concorso Vocale per VEDOVA INGEGNOSA

Viene prorogato al 25 maggio il termine per le iscrizioni al Concorso Vocale per l’Intermezzo LA VEDOVA INGEGNOSA di Sellitti. Un’occasione in più a disposizione di coloro che non avessero fatto in tempo a registrare le Arie di Drusilla e Strabone!

AFFRETTATEVI!

Conferenza Stampa 2022

Giovedì 19 maggio alle ore 11 presso la Sala Giunta del Comune di Sacile si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del Festival MusicAntica 2022 – BAROQUE STORIES, riflessi, incroci, rivisitazioni,

Interverranno

Carlo Spagnol, Sindaco del Comune di Sacile
Ruggero Spagnol, Assessore alla Cultura del Comune di Sacile
Donatella Busetto, Presidente di Barocco Europeo
Tiziana Gibelli, Assessore Regionale alla Cultura
Chiara Da Giua, Consigliere Regionale
Mario Della Toffola, Sindaco di Polcenigo
Marcello Del Zotto, Sindaco del Comune di Sesto al Reghena
Sabina Zaramella – Assessore alla Cultura Comune di Sesto al Reghena
Fabrizio Oreti – Assessore alla Cultura del Comune di Gorizia
Riccardo Caldura – Direttore dell’Accademia Belle Arti di Venezia
Liviana Covre – Fondazione FRIULI

Per informazioni:  info@barocco-europeo.org

Dopo RAI 5, ecco il link a RaiPlay del nostro Concerto – Al chiaro lume di due stelle

📌 ❤️ 🛑 Siamo orgogliosi di condividere con voi un importante traguardo per BAROCCO EUROPEO 😄 🤩

Il video con il nostro Concerto Al chiaro lume di due stelle, le Cantate di Francesco Barsanti, un italiano in Scozia, in PRIMA ESECUZIONE in tempi moderni, è stato trasmesso il 2 aprile 2022 dai RAI 5 ed ora è disponibile su RaiPlay al link

https://www.raiplay.it/video/2022/03/Barocco-Europeo—Al-chiaro-lume-di-due-stelle-b13960ba-030c-4a8c-855f-f8d230f6db8b.html?fbclid=IwAR1snH_mmLAwJD5Yw8JkrX_YiEJEcQEp9q9P0AEpfCfl4Cm8GzgBx5YEF2Y

BUON ASCOLTO!

Cenacolo Musicale su RAI 5!

📌 ❤️ 🛑 Siamo orgogliosi di condividere con voi un importante traguardo per BAROCCO EUROPEO  e il nostro Ensemble Cenacolo Musicale!😄 🤩
Il 4 Aprile alle 08.00 e alle 19.15 RAI 5 trasmetterà AL CHIARO LUME DI DUE STELLE, il video che abbiamo realizzato sulle Cantate di Barsanti, recentemente pubblicate da M. Talbot e registrate in prima assoluta dal nostro Ensemble Cenacolo Musicale!
Il tutto incorniciato da una preziosa descrizione storica del Palazzo Ragazzoni di Sacile, luogo della registrazione…
SET THE DATE!!

BAROCCO EUROPEO su RAI 5 – RAI Cultura – RAI Storia…

GOOD NEWS!! Attraverso la Società cinematografica romana TREETONE i video del Festival MusicAntica 2020- Di la’ da l’AgheIl Limes occidentale tra Patriarcato e Aquileia, sono stati acquisiti dalle piattaforme nazionali e internazionali:

RAI CULTURA, struttura primaria della RAI che si occupa, come è noto, delle programmazioni culturali ed educative nei vari canali televisivi pertinenti: RAI5, RAI3, RAI Storia e RAI Scuola. A partire da dicembre 2021 e per i prossimi 5 anni i video in oggetto saranno quindi periodicamente trasmessi su questi canali, oltre che sulla piattaforma dedicata RAI PLAY. Inoltre RAI, attraverso la sua distributrice RAI COM, si è riservata la possibilità di diffondere il materiale tra i suoi referenti commerciali nel mondo che includono broadcasters e piattaforme molto note quali ARTE’, RSI (Radio Televisione Svizzera), ORF (TV austriaca), ZDF/ARD (TV tedesca), MEDICI TV, BBC, AMAZON e molte altre di questo livello.
Treetone infine si è comunque riservata, stante questo accordo, la possibilità di proporre gli stessi materiali nella propria rete distributiva che conta, tra gli altri, SKY CLASSICA HD (ch. 136 del satellite), ITSART (la nuova piattaforma culturale fondata dal Ministro Franceschini per il MIBACT), MEZZO TV (canale televisivo satellitare francese interamente dedicato alla musica colta), STINGRAY TV (altra piattaforma a sottoscrizione dedicata alla musica che vanta oltre 500 milioni di abbonati nel mondo), ROKU TV (piattaforma americana tipo Apple TV) ed altre di questo tenore.

Première L’IMPRESARIO DELLE CANARIE – Trieste, Ridotto del Teatro Rossetti

L’IMPRESARIO DELLE CANARIE
Domenico Sarro

Link alla Première

Interludi strumentali
Nicolò Porpora
Da Sinfonie da camera Op 1, n 1: Allegro, Affettuoso, Allegro
Da Sinfonie da camera Op 1, n 2: Allegro, Aria I, Aria II

Sala Bartoli – Ridotto del Teatro Rossetti
Trieste – 16 ottobre 2021, ore 21

Donatella Busetto, Ideazione e progetto

Realizzato in collaborazione e nell’ambito della 89° Stagione Concertistica della Società dei Concerti di Trieste
Registrazione live

Michele Soldo, Nibbio
Martina Barreca, Dorina

Cesare Scarton, Regia
Eva Hribernik, Assistente alla regia

Gemma Dorothy Aquilante, Alice Poppi, Anna Bianchin, mimi

Donatella Busetto, cembalo, concertazione e direzione

Cenacolo Musicale
Mauro Spinazze e Stefano Favretto, violini
Francesco Lovato, viola
Giulio Padoin, violoncello
Michele Gallo, violone

Allestimento scenografico a cura degli allievi della Scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Venezia.
Con la partecipazione dei Docenti di Scenografia Nicola Bruschi e Lorenzo Cutùli.

Si ringrazia per la collaborazione
il Direttore dell’Accademia di Belle Arti, Prof. Riccardo Caldura
Il Presidente della Società dei Concerti di Trieste Avv. Piero Lugnani
Davide Pettarini ed Elisa Andreassi per le riprese audio-video- CLAPS
Lo staff tecnico del Teatro Rossetti
E tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione dell’intero progetto

Dalle lontane Canarie un facoltoso Impresario teatrale si presenta a casa di Dorina, cantante presunta famosa, alla quale o¬rire un ingaggio. Dorina fa la preziosa e costringe l’indomito Nibbio a chiederle ripetutamente un saggio delle sue bravure canore. Finalmente, ma solo dopo estenuanti insistenze, si concederà in un’Aria di bravura che incanterà lo sprovveduto Nibbio. Il quale, da parte sua, non esita a competere con lei esibendosi in un’Aria da lui stesso composta (con incerti esiti su Dorina) e riecheggiante i temi stucchevoli più frequentemente in uso nella librettistica
d’epoca.
Riuscirà a convincere Dorina ad accettare un contratto di lavoro presso una terra lontana, adulandola con le parole: “nascono in quell’isole passari, che nel canto, sembrano tanti Orfei, e la beltà di lei, se vien colà, mi creda, gran preda ne farà,”?
Non lo possiamo dire. In ogni caso, le riprese dell’Intermezzo nei Teatri di tutt’Italia, confermano la fortuna che l’opera ebbe nel corso degli anni a seguire e il testo metastasiano circolò intensamente nelle versioni musicali composte dai maggiori musicisti dell’epoca, Leonardo Leo, Giovanni Battista Martini, Bencini, Orlandini, entrando nel repertorio di compagnie che lo porteranno nei Teatri delle maggiori capitali europee.
Le Sinfonie da camera a tre instromenti, Opera seconda di Nicolò Porpora, si integrano nell’opera, utilizzate ad Ouverture e ad intercalare tra le due sezioni, completando lo spettacolo in una sorta di specchio strumentale all’azione scenica.

Bacocco e Serpilla – i vincitori delle selezioni a ruolo

Michele Perrella e Antonella Carpenito saranno rispettivamente il Baritono e il Mezzosoprano  che interpreteranno i ruoli di Bacocco e Serpilla, nell’Intermezzo di G.M. orlandini su Libretto di Antonio Salvi, nelle produzioni di Sacile, per il Festival MusicAntica TRAME E PROPORZIONI, a Pirano, per il Festival Tartini e a Vicenza per il Festival Vicenza in Lirica.

I due cantanti si sono distinti all’interno dei molti candidati che si sono proposti per i due ruoli, nell’ambito delle selezioni a ruolo svoltesi lo scorso maggio a Vicenza, realizzate in virtù di una recentissima collaborazione tra Vicenza in Lirica (Concetto Armonico) e Barocco Europeo.

Ancora una volta si dimostra la positività del lavoro di squadra e delle collaborazioni tra istituzioni, il tutto all’insegna dello sviluppo qualitativo delle proposte musicali e culturali, a vantaggio di nuove professionalità emergenti!